post-title Come smettere di soffrire ed essere felice in amore https://www.amoremaleducato.it/wp-content/uploads/2016/03/cercasi-amore-1200-1.png 2016-03-14 00:11:29 yes no Inserito da Categorie: Blog

Come smettere di soffrire ed essere felice in amore

Inserito da Categorie: Blog
Come smettere di soffrire ed essere felice in amore

Stai soffrendo a causa della tua relazione?
Vivi sempre le stesse situazioni in amore?

Sarò sincero con te: continuerai a soffrire e la colpa è solo tua!

Se è la prima volta che leggi il mio blog potrò sembrarti troppo duro, ma credimi non è così.

Sono un buono, ma sono anche abituato a dire le cose come stanno, specialmente quando si parla di amore e relazione di coppia.

Quando ho iniziato anni fa ad occuparmi di “faccende di cuore”, mi sono accorto che essere buoni non serviva a cambiare le cose.

Essere “buono” non mi permetteva di aiutare chi si rivolgeva a me.

La bontà non risolveva i problemi che le persone avevano in amore

Essere buono non aiutava le persone a smettere di soffrire, ma le dava un’altra giustificazione per continuare a soffrire.

Ho capito che dovevo essere giusto e mostrare le cose per quello che erano.

Dovevo aiutare gli altri a vedere la realtà per quello che era e ad essere onesti con se stessi.

Se volevo davvero che comprendessero come smettere di soffrire in amore dovevo condurli ad essere consapevoli delle proprie scelte.

Per questo alla fine dell’articolo, capirai chiaramente perché, se non fai qualcosa adesso, continuerai a soffrire dando la colpa all’amore.

Alla fine di queste righe comprenderai che la responsabilità della sofferenza che vivi è solo tua.

Adesso ti parlerò di 3 comportamenti a causa dei quali non sarai mai felice in amore.

Spiego chiaramente questo e molto altro a chi viene ai miei seminari, ma oggi ho deciso di condividere una parte del metodo AmoreMaleducato® anche con i lettori del blog.

Ti stai chiedendo perchè lo faccio?

Non ne posso più di ascoltare persone che si lamentano dell’amore e della loro relazione senza fare nulla.

Persone che non vogliono capire che le soluzioni esistono, bisogna solo volerle vedere e mettere in pratica.

Ti fornirò anche le soluzioni ad ogni problema e ti dirò cosa fare per eliminarlo dalla tua vita.

Ma non illuderti che basti solo questo!

La conoscenza da sola non serve e anche se saprai quali sono le tre cause principali responsabili della tua infelicità, se non alzi il culo e ti dai da fare le cose non cambieranno

Se non agisci subito, continuerai a soffrire…

 

I 3 motivi che ti impediscono di smettere di soffrire in amore

Tutti vorremmo essere felici in amore, tutti vorremmo vivere una vita emozionante e piena di momenti da ricordare, ma la realtà è un’altra:

la maggior parte delle persone non è felice in amore

Guardati intorno: amici, parenti, conoscenti e dimmi quante persone felici vedi?

Quante persone soddisfatte della propria relazione e più in generale della propria vita conosci?

Probabilmente, anche tu che stai leggendo, non sei soddisfatta della tua relazione e del tuo compagno.

Anche tu desideri e sogni un amore e un rapporto di coppia diverso.

Anche tu in questo momento vorresti che qualcosa magicamente cambiasse nella tua vita per smettere di soffrire e ricominciare a sorridere.

Mi sembra quasi di vederti mentre leggi le mie parole e muovi la testa come per dire

“Si, Ettore, anche io vorrei tutte queste cose, anche io vorrei tornare a sorridere e risolvere questa situazione che mi fa stare male. Anche io vorrei essere felice e vivere un amore fantastico, ma non so davvero cosa fare e come smettere di soffrire”

Certo, tutti vorremmo vivere queste emozioni ed essere felici, ma perché in pochi ci riescono?

Esistono 3 comportamenti, tre azioni che dovremmo fare e che trascuriamo, che impediscono alle persone, e probabilmente anche a  te, di ottenere quello che desiderano.

Se non agisci seguendo questi 3 comportamenti non riuscirai a vivere una vita, un amore e una relazione più sana e felice.

Non riuscirai a smettere di soffrire

 

1. Concentrati su quello che davvero puoi cambiare

Immagina la vita di ogni persona come racchiusa in due grandi sfere: una più grande e una più piccola.

Una sfera più esterna e l’altra che si trova al suo interno.

Quella più grande rappresenta tutto ciò che ruota intorno alla tua vita, ma su cui non hai il controllo.

Decisioni politiche internazionali, guerre, fame nel mondo, inquinamento globale, decisioni del partner, pensieri degli amici e dei parenti, sogni e speranze di chi conosci, il tuo capo e tutto quello che gli altri pensano e fanno.

Tutte cose che in qualche maniera s’intrecciano con la tua vita, persone e fatti che ti coinvolgono, ma che non puoi concretamente dirigere o influenzare.

Sfera di coinvolgimento e sfera di controlloPuoi controllare il tuo partner come un burattino?
Puoi scegliere e influenzare i suoi pensieri o i suoi comportamenti?
Puoi risolvere il problema della fame nel mondo o far cessare le guerre e l’inquinamento ambientale?

Purtroppo no, non puoi. Nessuno di noi può farlo a livello globale.

Allo stesso modo non puoi decidere cosa deve fare e pensare il tuo compagno.

Non puoi programmarlo a comportarsi in un certo modo o come desideri. Non sei in grado di modificare quello che è come persona, i suoi valori e le sue convinzioni.

L’altra sfera, quella più piccola, rappresenta invece il tuo mondo più intimo. In questa sfera sono racchiuse tutte le cose, i fatti e le possibilità sulle quali hai invece un controllo diretto.

Sono tutte quelle situazioni che puoi influenzare con i tuoi pensieri e i tuoi comportamenti

Al centro di questa sfera ci sei tu. L’unica persona che puoi influenzare in maniera forte e concreta sei te stessa.

Puoi decidere cosa fare e cosa non fare, puoi lavorare sui tuoi pensieri, puoi cambiare i tuoi comportanti e decidere le tue azioni.

Puoi influenzare la tua vita in ogni singolo aspetto, sotto ogni angolazione.

Puoi seguire i tuoi valori e prendere le tue decisioni, che cambieranno in maniera più o meno incisiva il tuo mondo.

Puoi decidere di amarti di più o di non permettere agli altri di farti del male e farti soffrire, puoi scegliere di comportarti in maniera diversa con il tuo partner, con il tuo capo, con i tuoi amici e parenti.

Puoi lavorare su di te e in questo modo la tua sfera personale inizierà a diventare più grande.

Più dirigi le tue scelte assumendotene la responsabilità, più la sfera personale cresce e si rafforza. Più lavori su di te e più il tuo mondo cambia

.

Il primo problema è proprio questo: le cose su cui ti focalizzi

Troppo spesso siamo portati ad aspettare soluzioni che arrivino dall’esterno. Vogliamo che siano gli altri a risolvere le cose per noi.

“Se lui smettesse, se lui si comportasse in un altro modo, se lui dicesse questo e facesse quest’altro, se se se… allora potrei smettere di soffrire”

Se tutto questo accadesse allora tu saresti felice e smetteresti di soffrire, ma questo difficilmente accadrà se non ti dai da fare per cambiare le cose.

Cosa fare:

Se vuoi davvero che la tua vita e la tua relazione cambino, se vuoi vivere l’amore in una maniera produttiva di felicità, se vuoi capire come smettere di soffrire, allora non devi più aspettare che qualcuno agisca per cambiare le cose al posto tuo.

Devi smettere di focalizzarti all’esterno e su tutte quelle cose e situazioni sulla quali non hai controllo, ma devi iniziare a concentrarti su quello che TU puoi fare.

Ogni volta che ti trovi ad affrontare qualcosa che ti fa stare male o che ti infastidisce, chiediti cosa puoi fare TU per cambiare la situazione.

Concentrati sulla soluzione invece di concentrarti sul problema o spostare la responsabilità sugli altri.

Chiediti cosa puoi e devi fare Tu per essere felice se non lo sei, cosa puoi fare TU per vivere un amore e una relazione sana, cosa puoi fare TU per non essere umiliata e ferita, cosa puoi fare TU per smettere di vivere le situazioni che ti fanno stare male.

Nel momento esatto in cui inizierai a concentrarti su di te, assumendoti la responsabilità di cambiare la tua relazione e la tua vita, allora inizierai davvero a cambiare le cose.

 

2. Accetta la paura e non vedere solo le cose negative

Ogni volta che pensi di cambiare qualcosa d’importante nella tua vita hai paura.

La paura e il timore di cambiare sono una costante in molte scelte.

“Ettore dai, non è vero. Non tutte le scelte che facciamo ci spaventano”

Certo, infatti quelle che non ti spaventano sono scelte che non servono a cambiare le cose.

Ricorda sempre che le scelte che non ti afferrano allo stomaco e lo stringono forte, sono decisioni che non cambieranno in alcun modo la tua vita.

Decidere di cambiare le cose fa paura.

Lo so bene ed è una reazione normale, così come so che non è facile, ma so anche che si può fare: la paura si può affrontare e superare.

paura di restare solaQuante volte hai avuto paura nella tua vita?

Paura di cambiare lavoro, di guidare l’auto, di affrontare un esame o imparare ad andare in bicicletta e poi magari ti sei accorta che erano solo delle convinzioni limitanti e che in fondo non era così tremendo come sembrava?

Il problema sta nel fatto che siamo molto bravi a concentrarci su tutto quello che può andare storto, riuscendo anche ad inventare e creare possibilità che non esistono.

In questo modo non fai altro che alimentare la paura.

“Se mi lascia cosa farò, come potrò vivere senza di lui. Non troverò un altro uomo e resterò sola. Meglio lui che qualcuno che non conosco, almeno so già i suoi difetti.”

Tutte queste paure ti impediscono di essere felice. Ti immobilizzano e riempiono la tua testa di demoni che ti sembrano invincibili.

Cosa fare:

Hai paura? Guardati allo specchio e dici a te stessa che è una cosa normalissima. Tutti abbiamo paura.

Invece di concentrarti su quello che potrebbe andare male, sposta l’attenzione su tutto quello che invece cambierebbe in positivo nella tua vita se facessi quella scelta.

“Se chiudo questa relazione finalmente potrò smettere di soffrire e stare male e potrò ricominciare a vivere.
“Troverò un altro uomo che mi ami e mi rispetti perché merito di essere felice.”
“Se gli permetto ancora di trattarmi in questo modo non potrò mai essere davvero felice”

Nel momento in cui inizierai a vedere anche l’altra faccia della medaglia le cose ti appariranno sotto una luce diversa.

Quando comprenderai che ogni scelta può portare anche risultati positivi allora sarai pronta ad affrontare e vincere la paura.

In quel preciso istante capirai come smettere di soffrire ed iniziare a vivere una nuova vita.

Ricorda sempre che le persone coraggiose non sono quelle che non hanno paura, ma sono quelle che affrontano e superano le loro paure.

 

3. Agisci: cambia le tue abitudini

Troppo spesso si pensa che per cambiare le cose si debbano compiere chissà quali grandi gesti, ma in realtà non è così.

Hai mai provato a fare una dieta? Togliere di colpo, pane, pasta, dolci e tutta una serie di cibi che sei abituata a mangiare?

Quanta fatica hai fatto e quanto è durata? La motivazione era forte, eppure quante volta hai mollato o hai ripreso i chili persi?

Tutto questo accade perché cambiare abitudini è davvero faticoso.

Anche una relazione, per quanto difficile o disastrosa sia, crea delle abitudini che facciamo fatica a lasciare andare.

Quante persone conosci che vivono relazioni affettive dolorose, ma non fanno nulla per cambiare la propria situazione?

Sembra assurdo, ma queste persone si sono abituate alla sofferenza ed hanno paura di affrontare qualcosa di nuovo.

Hanno paura di abbandonare le loro abitudini, per quanto dolorose possano essere e crearne di nuove più felici.

paura di cambiareSpesso sappiamo benissimo come smettere di soffrire, ma scegliamo di rimanere nella nostra palude di sofferenza.

Preferiamo continuare a vivere un dolore conosciuto, piuttosto che muoverci per cercare qualcosa di diverso che ci faccia stare meglio e ci permetta di tornare a sorridere.

Se non diventi consapevole che alcune abitudini che hai sono dannose per la tua felicità, difficilmente riuscirai a vivere un amore sano.

“Lui è fatto così, ormai mi sono abituata al modo in cui mi tratta, sono abituata alle sue sfuriate o al fatto che non mi considera. Sono abituata a questa vita e ai suoi tradimenti”

Tutti questi comportamenti a cui sei assuefatta non ti permetteranno di vivere l’amore che desideri.

Queste abitudini non ti permetteranno di essere felice e non ti permetteranno di cambiare le cose.

Voglio essere brutalmente onesto: non cambierà mai nulla fino a quando non sarai TU a cambiare.

Se non ti dai dai fare ed inizi ad agire cambiando le tue abitudini relazionali non cambierà mai nulla nella tua vita.

Cosa fare:

Prenditi del tempo. Non pensare di poter cambiare tutte le cose che non ti piacciono in un colpo solo, ma anche se lentamente inizia ad agire ADESSO.

Concentrati su quello che vuoi e chiediti cosa puoi fare per cambiare le cose. Smetti di accettare passivamente e con un senso di rassegnazione tutto quello che non ti piace.

Reprimi le tue emozioni?  Lui non ti ascolta? Fai tutto per lui, stai male e non sai cosa fare?

Inizia a parlare, esterna quello che provi, dedicati del tempo, ma non sperare che basti solo una volta per cambiare le cose.

Devi continuare, andare avanti ed insistere fino a quando parlare, dedicarti del tempo o esprimere le tue emozioni con chiarezza, non saranno diventate, per te, delle nuove e sane abitudini.

Con il passare del tempo tutto quello che adesso ti sembra uno sforzo, diventerà qualcosa di normale.

Un giorno ti sveglierai ed avrai sostituito tutte quelle abitudini che ti facevano stare male, con altre che miglioreranno la tua vita.

Un passo alla volta con costanza e perseveranza e una mattina ti renderai conto che le cose stanno cambiando davvero.

E’ importante non fermarti, ma agire costantemente, perchè non sai mai quando le cose potrebbero cambiare.

Ora conosci i 3 motivi per cui non sarai mai felice in amore se non ti assumi la responsabilità di cambiare le cose.

Ora sai come smettere di soffrire ed iniziare a vivere l’amore in maniera sana:

  • Cambia i tuoi pensieri, concentrati su quello che TU puoi fare per ottenere ciò che desideri.
  • Assumiti la responsabilità senza aspettare che sia il tuo partner a fare qualcosa per te o che accada un miracolo.
  • Accetta la paura come un’emozione normale della vita. Paura che si manifesta più forte quando stai facendo qualcosa che può davvero cambiare la tua vita.
  • Modifica le tue abitudini, agisci. Ogni giorno fai un piccolo passo, un piccolo cambiamento e alla fine otterrai risultati enormi.

Unisci i puntini della tua vita e puntino dopo puntino, riuscirai a creare ed ottenere quello che desideri.

Pensieri AmoreSolo pensando e agendo in maniera diversa comprenderai una volta per tutte come smettere di soffrire.

Per aiutarti a superare la paura e smettere di soffrire ho preparato un EBOOK GRATUITO con 11 pensieri che ti mostreranno un modo diverso di vivere e vedere l’amore

Clicca sul link per scaricarlo —>>  SCARICA L’EBOOK GRATUTITO

Inizia ADESSO a fare qualcosa per TE: agisci ORA.

Sempre con Amore
Ettore Amato

photo

Ettore Amato

Autore, speaker ed esperto di comunicazione relazionale. È il fondatore del blog AmoreMaleducato.it, l’unico blog in Italia che parla d’amore in maniera concreta, libero dai condizionamenti e dai falsi miti che ci impediscono di essere felici. Con Amore Maleducato™ inizia a mostrare alle persone che l’idea che abbiamo dell’amore, spesso non fa altro che farci soffrire. Si devono cambiare i pensieri se si vogliono ottenere risultati diversi. Ettore, attraverso incontri singoli e di gruppo, aumenta ogni giorno l’esercito degli Innamorati Maleducati, persone che hanno capito che essere felici in amore dipende principalmente da loro.
Continua a leggere

Commenti:8

  1. Buonasera Ettore sono Lucilla grazie per avermi risposto.Mi rendo conto di quanto infelice sia la mia vita,come una cretina sono ritornata con lui quando mi rendo conto adesso che non l’amo più. E non tornerà mai più,perché tutte le volte che succede che mi allontano e poi ci avviciniamo scompare la magia e finisce sempre tutto per causa sua,è una persona che non fa altro che guardare documentari di guerra,film dove ci sono i morti come la strage di Auschwitz che è giusto ricordarlo ma non guardare sempre quello.E pensare che ci ho fatto anche due figli che stupida ma come è possibile….La prima l’ho fatta con tutto il cuore poi sai perché ho fatto la seconda perché mi dispiaceva per la prima che un giorno sarebbe rimasta sola volevo darle un altra sorella e poi mi sentivo in.gabbia ormai dicevo ho sbagliato io l’ho cercata io questa vita ed in più avevamo un’attività insieme che non riuscivamo a vendere.I miei che non mi hanno mai capito io ero la cattiva soprattutto per mia madre che per lei lui era l’angelo come lui non ci sono ed io il diavolo,quando tante volte l’ha criticato anche lei.Ho patito tantissimo ho aspettato questi anni di matrimonio che quello che tanti anni fa ero innamorata tornasse da me ad aiutarmi a scappare anche perché lo rividi stavo maleche mio marito ma lui non né volle sapere,anzi credo che entrambi non siano le persone giuste per me,adesso mi sto lasciando con lui,perché sono stanca di soffrire di sentirmi in gabbia una donna che deve sempre dare senza mai ricevere sono stata male per due anni mi alzavo la notte 3 -4 volte per fare la pipì e lui non mi ha mai capito,anzi mi diceva anch’io non vado.volentieri ma ci devo andare.non mi sono mai sentita protetta e questo è amore
    .
    Hai ragione non sa cosa voglia dire amore….mi viene sempre di essere attratta da altri uomini.Non sono felice e forse non.lo sarò mai sai cosa ho tanta paura per il futuro ho avuto come sogni premonitori che tornavo con lui nella vecchiaia e prego che non succederà mai altrimenti credo proprio di essere castigato da qualcuno lassù devo patire e basta.grazie tanto per tutto sei uno dei pochi blog che dice la verità. Ti chiedo cosa posso fare per stare bene non so come fare
    ..un abbraccio e un grazie di cuore da Lucilla

    1. Ciao Lucilla.
      Il problema sta nel fare sempre e solo le cose per gli altri senza mai pensare a noi e alle conseguenze delle nostre scelte.
      Le persone non cambiano se non decidono di cambiare. Le persone non tornano a essere qualcosa che non sono mai state.

      Allo stesso modo se aspetti di essere capita o compresa vivrai la tua vita nel dolore.
      Devi imparare a capirti e comprenderti prima da sola e poi ti circonderai di persona più accoglienti.
      Se tu rinunci a te stessa, se non ti comprendi, se ti sacrifichi sempre per gli altri come puoi pensare che qualcun altro ti capirà?

      Se vuoi davvero riprendere in mano la tua vita ti indico un percorso per capire come chiudere emotivamente una relazione e ricominicare da te senza dipendere più da chi non merita il tuo tempo e le tue attenzioni.

      L’unica persona che merita tutto questo se sempre prima tu. Solo quando imparerai a farlo allora anche gli altri che entreranno nella tua vita ti daranno quello che desideri. Lo devi fare per te e per mostrare alle tue figlie un modo diverso di vivere la vita e l’amore.

      Fai questo percorso. Investi su te stessa. Impara ad amarti
      https://www.amoremaleducato.it/come-superare-dolore/

      Sempre con Amore
      Ettore

  2. Buonasera sono Lucilla le scrivo per dire che è vero anch’io la penso come Jessica è uno dei blog veritieri e diretti.Altri creano illusioni sull’amore come se si vivesse in un illusione.Grazie per avermi risposto è proprio così…
    Ma credimi io sono veramente triste soprattutto perché prima di sposarmi non ero proprio sicura anzi ero un po’ insicura,anche perché noi c’eravamo già lasciati per un altro,poi sono ritornata a ricercarlo lavorava con me avevamo un’attività insieme e poi non so perché destino,chiamiamolo così o sfortuna non so più a cosa credere mi sono ritrovata a piangere per lui e a ricercarlo perché l altro non mi voleva…che vita di merda o fatto le cose di corsa,purtroppo io in casa con i miei genitori soprattutto con mia mamma ho sempre sofferto,abbiamo avuto un rapporto molto conflittuale lei innamorata di mio marito e quindi del mio fidanzato,io invece non andavo d’accordo
    ..Ho patito anche perché i.miei non sono mai andati d’accordo hanno sempre litigato tanto,hanno litigato con mio fratello che a 17 anni è andato via di casa.Mi sono ritrovata con lui a 17 anni innamorata persa lui un ragazzo per bene,che mi ha sempre amata,trattata bene ma molto freddo.Amoroso ma anche no,una persona con sentimenti contrapposti questo ha creato in me negli anni dolore,depressione,ma mi sono talmente attaccata a lui che se anche lo disprezzava non ho mai avuto il coraggio di lasciarlo soprattutto per mia madre,avevo paura.per anni è stato così finché un giorno dopo 11 anni non volendolo conobbi un altro con altre amiche e mi innamorai e lo tradì.mi sentii talmente sporco che gli dissi la verità dovetti decidere tra lui e l’altro e decisi l’altro.Ma credimi anche l’altro mi prendeva in giro era fidanzato ed io ero già innamorata e sola.che cretina feci la sua amante per ben 6 mesi poi non c’e la facevo più lo lasciai non lasciava la sua fidanzata.Ecco fu dopo due mesi che caddi in depressione e non so ripeto per sfortuna, destino ,che piangevo per il mio ex che come cretina ritornai a cercarlo lui era in ferie con i suoi amici lo riportami in casa

  3. Lucilla

    Grazie mille Ettore, capisco. Quindi forse non lo amavo abbastanza ??se avessi provato l amore puro avrei dovuto accettare quei suoi difetti? ho abbandonato senza lottare?

  4. Lucilla

    Buongiorno Ettore, mi chiamo Lucilla, avevo scritto tempo fa ma non ho avuto risposta. sto soffrendo per amore, purtroppo una convivenza andata male, ho chiuso io la storia ma non per mancanza di sentimento ma solo di incomprensioni caratteriali, lui molto preciso, pignolo e un manico del controllo ed io più tranquilla e questa cosa diventava pesante e creava tensione in casa. Ma provo ancora molto amore per questa persona e non riesco ad uscirne, cosa posso fare ?lui vorrebbe riprovare.

    1. Ciao Lucilla,
      mi spiace, non ho ricevuto nessuna mail…
      Le persone non cambiano miracolosamente.Le incompatibilità restano e lui è ancora un maniaco del controllo, preciso e pignolo.
      Perché adesso dovrebbe andare meglio?
      Quando si è da soli si è pronti a promettere qualunque cose pur di riempire il vuoto creato e soddisfare i bisogni che spingono.
      Ogni volta sento dire “provo ancora amore” e mi chiedo come si possa provare amore per qualcuno che ci ha fatto solo soffrire. Confondiamo i bisogni con l’amore, l’abitudine con l’amore, la solitudine con l’amore.
      L’amore è stare bene e non soffrire in continuazione. Se la storia è finita i motivi ci sono e non si possono cancellare magicamente.
      Stasera ho fatto una diretta nel gruppo Facebook nella quale ho parlato proprio di come confondiamo l’amore con i bisogni, ti consiglio di guardarla.
      il gruppo è
      http://www.facebook.com/groups/amoremaleducato
      Sempre con Amore

  5. Aranega Maria Jessica

    Mi chiamo jessica, è uno dei pochi blog davvero diretto e veritiero che io abbia mai letto. Grazie Ettore.

    1. Ciao Jessica,
      ce la metto tutta per dire le cose come stanno, anche se molte persone non vogliono sentire la verità, ma preferiscono nascondersi dietro bugie ed illusioni.
      Grazie a te per essere qui e per voler fare la differenza nella tua vita.
      Sempre con Amore
      Ettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.