Ti fidi del tuo partner ? I segreti per una relazione felice.
post-title Fiducia: il segreto per una relazione felice https://www.amoremaleducato.it/wp-content/uploads/2015/05/Knife_Thrower2-1.jpg 2018-11-15 13:35:41 yes no Inserito da Categorie: Blog

Fiducia: il segreto per una relazione felice

Inserito da Categorie: Blog
Fiducia: il segreto per una relazione felice

 La vita è una questione di fiducia!

Quante volte hai sentito che un rapporto solido si basa sulla fiducia?

Fiducia nei rapporti di coppia, fiducia sul lavoro, fiducia negli amici, fiducia anche e soprattutto in noi stessi.

La fiducia accelera e migliora ogni attività ed ogni rapporto

Se ogni giorno incontri e vivi con persone delle quali hai fiducia, la tua vita migliora in ogni settore. Se lavori con persone di cui ti fidi, tutto va meglio e diventa più veloce.

Se ti fidi di un amico sai che potrai contare su di lui e se hai fiducia di un parente sei certo che ti sarà accanto quando avrai bisogno.

Se ti fidi del tuo uomo e della tua donna, la tua vita sentimentale e il tuo rapporto di coppia saranno migliori, perché vivrai una relazione sana e senza timori.

La fiducia rende feliciSicuramente, la fiducia è importante in ogni relazione interpersonale, ma è fondamentale averla e condividerla con la persona che ti sta accanto.

Quella persona che conosce molto di te: i tuoi segreti, le tue paure, i tuoi desideri e speranze.

Un rapporto in cui esiste tra i partner un alto livello di fiducia è un rapporto molto più forte e costruito su basi più solide rispetto ad un altro nel quale esiste diffidenza e rancore.

Amore, leadership personale e fiducia

Quando un po’ di anni fa mi sono avvicinato al mondo della crescita personale ed ho capito che se volevo migliorare la mia vita e tutti i miei rapporti dovevo prima di tutto migliorare me stesso, uno dei primi libri che ho letto è stato “Le 7 regole” di Stephen Covey, uno dei maggiori autori sulla Leadership Personale.

Ora qualcuno potrebbe pensare: “Ettore, ma cosa c’entra la leadership con il rapporto di coppia?”

C’entra e anche tanto. Continua a leggere e lo capirai.

Sviluppare la propria Leadership Personale, significa essere il “capo” di se stessi e orientare la propria vita nella giusta direzione. Naturalmente giusta per te e per quello che desideri.

Sviluppare una buona leaership significa decidere chi essere e come esserlo. Significa smettere di essere felice o triste a causa delle azioni degli altri e dei loro desideri.

Significa lavorare su quei pensieri e comportamenti che non ti permettono di essere felice

Ad esempio, migliorare la comunicazione con te stesso e con gli altri ti aiuta a comprendere meglio i tuoi desideri e bisogni senza nasconderti dietro alibi e paure più o meno coscienti ed allo stesso tempo ti permette di parlare al partner con il giusto linguaggio, liberandoti dai preconcetti e dai luoghi comuni.

Nel momento esatto in cui inizi a gestire la tua vita e i tuoi pensieri riesci a comprendere meglio anche i tuoi stati d’animo.

Adesso è arrivato il momento di farti una rivelazione che potrebbe sconvolgerti nella sua smplicità e realtà:

i tuoi stati d’animo sono solo tuoi e nessuno li può capire meglio di te!

Puoi imparare a gestirli e comprendere che non sono le persone o il partner a renderti allegro, triste, gioioso, malinconico, nervoso, ma è solo come TU interpreti quello che gli altri fanno e dicono a condizionare il tuo stato d’animo.

Dipende dai tuoi pensieri, dalle tue convinzioni, dal tuo modo di vedere le cose e vivere la vita e soprattutto dalla fiducia che riponi in loro.

Questo concetto potrebbe sembrarti strano e lo capisco. Ogni volta che ne parlo durante un seminario i “si,ma…” e i “però…” si sprecano.

Per chiarire il concetto ti faccio un piccolo esempio e ti chiedo come sempre di aprirti a nuovi punti di vista.

Se una persona di cui ti fidi e della quale hai stima ti dovesse dire qualcosa che a te non piace la prenderesti sicuramente in maniera diversa rispetto alla stessa cosa detta da qualcuno che ti sta sulle palle.

Se io ti dicessi che sei un cretino, ti offenderesti? E quanto?
E se te lo dicesse il tuo migliore amico?
Se la persona invece fosse il tuo datore di lavoro?

Sicuramente le sensazioni e gli stati d’animo generati sarebbero completamente diversi, eppure tutti e tre ti stiamo dando del cretino

Quello che cambia è semplicemente come tu interpreti quello che ti viene detto, messo in relazione con la persona che te lo dice.

Parole che abbraccianoEcco perché devi fare sempre attenzione al linguaggio che utilizzi con le persone che ami e che si fidano di te.

Le tue parole possono essere pesanti come macigni. Possono essere capite, fraintese, interpretate, travisate e molto dipende anche dalla fiducia che queste persone ripongono in te.

Le parole dovrebbero essere sempre accoglienti e misurate. Dovrebbero stringere l’altro in un caldo abbraccio, anche quando ci sentiamo offesi o adirati per un suo comportamento.

Ogni tua singola parola e azione incide sul rapporto di coppia e può andare a compromettere seriamente la fiducia che il partner prova nei tuoi confronti, così come può accadere l’esatto contario.

Per comprendere bene come funziona la fiducia  voglio utilizzare e adattare la metafora che lo stesso Covey utilizza nel suo libro, in questo modo avrai chiaro da subito cosa fare per aumentare o ripristinare la fiducia con le persone che ami.

 

Il Conto Corrente Emozionale

Un conto corrente è un luogo virtuale nel quale ogni mese depositi una cifra che ti permetta di vivere e di affrontare situazioni impreviste.

Se vuoi che le cose funzionino bene regoli la tua vita in base alle  disponibilità economiche che hai e se spendi più di quello che versi il conto va in rosso e possono iniziare i problemi.

Se questo dovesse accadere c’è bisogno di un nuovo versamento che riporti il conto in attivo e se vuoi aumentare il tuo tenere di vita devi per forza aumentare i tuoi versamenti .

Più versi e più sei tranquillo perchè sai di poter spendere di più e prelevare anche per qualche sfizio o spesa improvvisa.

Il conto corrente emozionale funziona allo stesso modo, solo che su questo non depositi soldi, ma fai versamenti di emozioni

Nel rapporto di coppia e in generale in qualunque rapporto, puoi fare dei versamenti o effettuare dei prelievi.

Ogni giorno puoi versare comprensione, stima, amore, solidarietà e puoi dimostrare concretamente alla persona che hai accanto che sei degno della sua fiducia.

Naturalmente le cose, la vita ed un rapporto non va sempre liscio e non si va sempre d’amore e d’accordo e per questo arriverà un momento in cui faremo dei prelievi.

Il prelievo potrebbe essere un litigio, una parola sbagliata o un comportamento inaspettato e in ognuno di questi casi il conto corrente diminuirà.

Preleveremo piccole o grandi somme emotive a secondo di quanto importante sarà quello che avremo fatto o detto e di quanto si sentirà ferita l’altra persona.

Un piccolo ritardo o una parola sbagliata, un gesto involontario o una cattiveria gratuita genereranno un prelievo che potrà essere di lieve entita o molto grande. Dipede da come sarà percepita quell’azione o quella parola dall’altro.

Puoi chiedere scusa o fare qualcosa per rimediare e per fare nuovi versamenti che aumentino nuovamente il conto corrente emotivo e che vadano a compensare i prelievi e in certi casi la situazione torna alla normalità.

Il direttore della banca emotiva (il partner) che gestisce il conto ti da nuovamente fiducia

Quando però il comportamento è ripetuto più volte o non si fa abbastanza per compensare i prelievi negativi con altrettanti versamenti di emozioni e stati d’animo positivi, allora le cose si mettono veramente male.

Praticamente più grandi sono i prelievi e più il conto emotivo va pesantemente in rosso e non bastano più dei piccoli versamenti sporadici per riportare le cose in pari perchè

la fiducia persa è una delle cose più difficili da recuperare

In ogni rapporto e specialmente in quello con il tuo partner, fai molta attenzione ai versamenti che fai.

Puoi permetterti dei piccoli prelievi, ma assicurati poi di compensare sempre con dei grandi versamenti.

Ricorda che grandi prelievi rischiano di mandare il conto in rosso e rovinare il tuo rapporto, così come piccoli ma ripetuti prelievi emotivi.

 

Come puoi fare dei versamenti emozionali

La prima cosa da fare per manenere sano il conto emotivo dell’altro è fare attenzione alle piccole cose, poiché spesso sono proprio quelle che mandano il conto in rosso.

Una parola detta nel modo sbagliato o al momento sbagliato può diventare una lama che apre uno squarcio difficile da ricucire.

Non usare MAI quello che sai dell’altro per ferirlo, anche se sei arrabbiato o deluso, ma utilizzalo per capirlo e comprendere il suo punto di vista.

Ascolta le sue motivazioni, confrontati senza voler avere ragione a tutti i costi e Cìcrea i presupposti per un dialogo che possa portare beneficio ad entrambi.

Renditi disponibile ad ascoltare con sincerità ed apertura mentale le persone a cui vuoi bene e alle quali ti lega fiducia e affetto, in questo modo farai dei grandi versamenti e creerai rapporti più solidi.

Cerca di essere il più sincero possibile e se qualcosa ti ha ferito parlane con il partner, mettendo da parte l’orgoglio e senza cercare vendetta, riusciresti solo a prosciugare il conto molto più velocemente.

Il rancore è un mostro che cresce dentro di noi a velocità inimmaginabili

Dici sempre nel modo giusto ciò che pensi e poi fai ciò che dici.

Se pensi di non poter fare qualcosa o non vuoi farla non prometterlo. Meglio essere chiari subito che ritrovarsi poi a deludere chi ha creduto in te e nelle tue promesse.

Non mantenere ciò che si promette rischia di azzerare in un attimo tutto il conto corrente.

La fiducia è difficile da conquistare, ma molto facile da perdere

Tutti possono sbagliare e se sbagli chiedi sinceramente scusa e impegnati a non ripetere lo stesso errore.

Ripetere gli stessi errori oltre che essere diabolico, aumenta i prelievi e rende minimi i versamenti.

Le scuse ripetute per gli stessi comportamenti non saranno ritenute sincere. Saranno come moneta falsa e quindi del tutto inutili o viste come superficiali e ingannevoli.

Ricorda che, come disse Randy Pausch durante la sua “ Last Lecture “, una buona scusa è formata sempre da tre parti:

1. mi dispiace
2. ho sbagliato o è stata colpa mia
3. cosa posso fare per rimediare?

La maggior parte delle persone dimentica sempre la terza parte e dalla volontà di rimediare puoi capire chi è sincero e vuole davvero riparare al suo errore e chi invece lo fa in maniera superficiale e falsa.

Ora che sai quanto sia importante generare fiducia versando amore ed emozioni positive sul conto corrente di chi ami e di chi ti sta a cuore, prenditi qualche istante e pensa al rapporto con il tuo partner o con le persone che ami e a come è messo il tuo conto corrente emozionale.

Hai bisogno di fare dei versamenti con le persone che ami?

Se hai rsiposto SI, non aspettare domani perché potresti essere già in rosso!

Se vuoi comprendere meglio i comportamenti e le convinzioni che ti impediscono di fare versamenti emozionali il 2 Dicembre farò un seminario online nel quale spiegherò cos’è la fiducia e come utilizzarla in maniera intelligente.

Clicca sul link qui sotto per saperne di più e bloccare subito il tuo posto

www.amoremaleducato.it/seminario-fiducia

Hai l’occasione di capire come proteggere il tuo conto corrente emotivo, non perdere questa opportunità.

Sempre con Amore
Ettore Amato

photo

Ettore Amato

Autore, speaker ed esperto di comunicazione relazionale. È il fondatore del blog AmoreMaleducato.it, l’unico blog in Italia che parla d’amore in maniera concreta, libero dai condizionamenti e dai falsi miti che ci impediscono di essere felici. Con Amore Maleducato™ inizia a mostrare alle persone che l’idea che abbiamo dell’amore, spesso non fa altro che farci soffrire. Si devono cambiare i pensieri se si vogliono ottenere risultati diversi. Ettore, attraverso incontri singoli e di gruppo, aumenta ogni giorno l’esercito degli Innamorati Maleducati, persone che hanno capito che essere felici in amore dipende principalmente da loro.
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *