post-title 3 comportamenti che non devi TOLLERARE nella tua relazione https://www.amoremaleducato.it/wp-content/uploads/2015/01/FacebookBlog1.png 2015-01-29 17:03:48 yes no Inserito da Categorie: Blog

3 comportamenti che non devi TOLLERARE nella tua relazione

Inserito da Categorie: Blog
3 comportamenti che non devi TOLLERARE nella tua relazione

Ci sono 3 comportamenti che non puoi tollerare nella tua relazione

Esistono delle regole per una relazione perfetta?
Cosa devo dire e fare per permettere alla mia relazione di durare?
E come mi devo vestire? E che gesti devo fare?
Ti do una notizia sconvolgente: ogni relazione è UNICA e non ha bisogno di vere e proprio regole e neanche di consigli miracolosi.
Però ci sono alcuni comportamenti che possono distruggere la tua relazione e che tu non dovresti accettare passivamente.

PugnoinFacciaNon ti sto dicendo di prendere tutto quello che hai in casa, piatti, bicchieri e spaccarlo sulla testa del tuo compagno se ti tratta come ti dirò tra poco, ma dovresti almeno fargli presente che se continua con questi comportamenti la vostra relazione è destinata a generare dolore in entrambi.
Certe cose proprio non le sopporto.
Sono una persona aperta, credo che ognuno sia libero di vivere e scegliere quello che crede. Penso che la colpa non sia quasi mai da una sola parte, ma c’è una cosa che proprio non sopporto in una relazione e che indica davvero i sentimenti di una persona.
 

  1.    La mancanza di Rispetto

In ogni coppia ci sono dei malumori, delle incomprensioni e dei litigi. Si possono dire parole pesanti, ci si può mandare a fanculo e dirsi tante parolacce, ma una cosa non va mai fatta se davvero provi affetto verso quella persona.

Non puoi andare a toccare i suoi punti deboli.

Quello che l’altra persona ti ha confidato, perché si fidava di te, (eh già, una volta si fidava ), le sue paure, ansie, debolezze.
Chi va a toccare quei tasti quando litiga è davvero una brutta persona (e mi sono contenuto).
Hai confidato le tue debolezze a chi credevi ti amasse e ti comprendesse… e oggi la stessa persona te le vomita in faccia.
No! Questo non devi proprio permetterlo. A nessuno.

Io mi chiedo come si possa ferire in questo modo la persona che abbiamo accanto. Come si possa affondare il coltello nel cuore di qualcuno a cui abbiamo sussurrato parole d’amore, con cui abbiamo condiviso sorrisi e lacrime, a cui abbiamo fatto promesse.
Amare anche quando si litigaNon so se sia cattiveria, rancore o solo stupidità, ma di certo non è amore. Non meriti di essere trattata così. Qualunque cosa tu abbia fatto non meriti di essere ferito in questa maniera profonda ed abbandonato sanguinante sul bordo della strada. Qualunque sia la tua colpa o il tuo peccato quelle ferite non vanno toccate.
Per me il RISPETTO è consapevolezza dell’altro, consapevolezza del fatto che anche mentre si litiga (o quando ci si lascia) certe cose non vanno dette solo per il gusto di fare del male. Anche perché dopo, chiedere scusa non serve a nulla. Si sono create delle cicatrici che difficilmente potranno essere cancellate.
Ormai è stato dato un colpo mortale alla fiducia che l’altro ha riposto nel partner.
 

  1. L’egoismo

Questa è la parola più contraddittoria e discussa che esista. Io credo che nella vita si debba essere un po’ egoisti (Noooooo che brutta cosa! Continua a leggere prima di giudicare).
Nella coppia dovrebbe esistere un po’ di egoismo, certo quello sano, quello che non fa male a nessuno, quello che ti aiuta a stare meglio e a vivere la relazione nella maniera migliore.  
Invece spesso c’è quello distruttivo, quello del divieto, quello del “mi ami solo se”. Se fai quello che desidero io, se annulli e cancelli i tuoi desideri, i tuoi sogni. Se metti da parte la tua vita in nome di un amore che alla fine diventa solo privazione.
 

Questo non è amore, chiamalo come vuoi, ma PER FAVORE non chiamarlo amore.

 
Il “ti voglio bene” significa che io desidero il tuo bene, desidero la tua felicità, ma allo stesso tempo come posso negarti di raggiungerla? Come posso importi in nome di una relazione, che non sai nemmeno quanto durerà (eh si, incazzati pure, ma nel domani non v’è certezza ), di rinunciare a ciò che ti rende felice?
Questo è l’egoismo peggiore. Quello della violenza, dei sensi di colpa e delle mortificazioni. Esisto solo io e quello che vuoi tu non è importante.
Il “ti voglio bene” è condizionato alla MIA felicità e non alla tua. Ti voglio bene fino a quando fai quello che ti dico, che mi piace e che fa stare bene me.
Amore non significa privazione, non significa mettere da parte se stessi per un’altra persona, non significa chiedere a qualcuno di rinunciare ad una parte di se, ai sogni e alle aspirazioni. Non significa dipendere da qualcuno e ancora meno significa soffrire.

In molte relazioni, spesso esiste un soggetto dominante e uno che subisce.
Quello dominante tende ad assumere atteggiamenti come:

  • Non devi fare questo
  • Non devi fare quello
  • Ora esistiamo solo noi
  • Se fai questa cosa ci resto male…

Potrei continuare, ma credo di aver reso l’idea.
Esplosione RelazioneQuesto è quel tipo di egoismo malato che polverizzerà tutti i buoni propositi della tua relazione.
Farà marcire anche la parte buona se non stai attento.
L’egoismo sano invece è quello che permette ad entrambi di sviluppare le proprie passioni, i propri sogni dedicando del tempo a se stessi, senza sensi di colpa o frustrazione. Senza accuse da parte del partner.
Se si sta bene con se stessi, se si sviluppa un sano e costruttivo egoismo anche la relazione avrà dei benefici. Inizia ORA a prenderti cura di te stesso, in questo modo sarai più sereno, più soddisfatto e potrai vivere meglio il rapporto con il tuo partner.
 

  1. L’ignoranza sull’Amore

In ogni attività, l’uomo cerca sempre di migliorare. Vuole migliorare nello sport, nel lavoro, nella ricerca, vuole migliorare il tenore di vita, perché la stessa cosa non accade in amore?
 

“Li becco tutti io…. tutti gli uomini sono… tutte le donne sono…”

 
non ce la faccio più ad ascoltare queste cazzate!!!
Ma quanti uomini hai conosciuto nella tua vita e con quante donne sarai mai stato?
Queste cazzate sono quasi al livello dell’Anima Gemella (si certo tu continua pure ad aspettare che arrivi ). Invece di lamentarti non sarebbe meglio iniziare a comprendere cosa significa AMORE?
Relazione di Coppia - Libera la menteL’ignoranza distrugge le relazioni. Le incatena con i pregiudizi e le appesantisce di sensi di colpa. Prima lo comprendi, prima ti liberi di tutte le assurdità che hai in testa e prima inizierai ad essere felice.
Eppure in pochi si impegnano davvero a capire l’Amore. A mettere da parte egoismo e rancore. A viverlo nella maniera più semplice possibile. A smettere di cercare la relazione perfetta, che poi è perfetta solo nella nostra mente.
La perfezione non esiste. Siamo esseri imperfetti, che vivono emozioni, desideri e speranze in mille modi diversi. La perfezione va cercata nell’imperfezione. In tutto quello che vivi, anche se non è esattamente come lo immaginavi, c’è qualcosa di bello, di positivo.
Ora qualcuno starà cercando per forza di contraddire questa affermazione, magari sei proprio tu. Ecco questa è l’ignoranza sull’Amore. Cercare sempre quello che non va, concentrarsi su una perfezione che per la stessa natura umana è irraggiungibile e irreale. Vivere nell’insoddisfazione costante distruggendo la relazione o impedendo a noi stessi perfino di viverne una, invece di godere dei mille attimi imperfetti che l’Amore regala a chi lo comprende davvero.
 

L’amore deve portare felicità, passione, soddisfazione.

 
Non deve e non può generare sofferenza, non si soffre per amore, ma per la sua mancanza. Non può essere perfetto perché l’amore ha in sé un pizzico di follia e la follia per sua natura è imprevedibile.
Non permettere che questi comportamenti intossichino in modo indelebile la tua relazione.
Il Rancore crea un legame perfino più forte di quello che crea l’Amore, ed è proprio per questo che non riusciamo a distaccarci emotivamente dalle persone che ci “maltrattano”.
L’Amore dovrebbe essere una cosa bella, pulita, priva di comportamenti volti a ferire volutamente l’altro. Se non sei in grado di capirlo, allora non sai cos’è l’Amore.

“Io sto uguale, mi chiedo solo se faccio male a volte a ridere di te.”

Si Vasco, ti rispondo io. Fai male a ridere di qualcuno solo perché sei arrabbiato.
Non va bene ferire e deridere l’altro solo perché il nostro umore non è dei migliori, solo perché in quel determinato momento siamo arrabbiati e la cosa più intelligente che ci viene da fare è quella di prendersela con l’altro e di fargli male (che idioti).
Devi dire ADDIO PER SEMPRE a questi comportamenti se sei su questa Terra per essere felice, altrimenti continua pure a farti ferire… continua continua.

Devi conoscere l’Amore, devi conoscere le sue regole e devi sapere che l’Amore è Maleducato.
Elimina SUBITO queste cose dalla tua relazione, hai il diritto di essere felice!
Il problema è che spesso il tuo più grande nemico ha un nome: il TUO. 
Puoi iniziare ad eliminare molte convinzioni che non ti permettono di essere felice, scaricando il regalo che ho preparato per te

11 Pensieri che cambieranno per sempre il tuo modo di vivere l’Amore

 
Non perderti i prossimi articoli di questo blog, sii felice. Te lo meriti.
Amore Maleducato – Quello che Nessuno ti dirà MAI sull’Amore.

photo

Ettore Amato

Autore, speaker ed esperto di comunicazione relazionale. È il fondatore del blog AmoreMaleducato.it, l’unico blog in Italia che parla d’amore in maniera concreta, libero dai condizionamenti e dai falsi miti che ci impediscono di essere felici. Con Amore Maleducato™ inizia a mostrare alle persone che l’idea che abbiamo dell’amore, spesso non fa altro che farci soffrire. Si devono cambiare i pensieri se si vogliono ottenere risultati diversi. Ettore, attraverso incontri singoli e di gruppo, aumenta ogni giorno l’esercito degli Innamorati Maleducati, persone che hanno capito che essere felici in amore dipende principalmente da loro.
Continua a leggere

Commenti:4

  1. salvo

    E’ molto reale, ho vissuto sulla mia pelle la mancanza di rispetto (subita) e il rancore (subito). Ad oggi ho capito che quello non era amore e sto metabolizzando la cosa (ho troncato).
    Per chi viene dopo: l’amore NON genera sofferenza.
    Si puo’ soffrire per la lontananza, si puo’ soffrire per le cose che non vanno bene ma se si soffre per il partner non e’ AMORE.

    1. Ciao Salvo,
      è proprio così.
      Troppo spesso confondiamo la sofferenza con la mancanza. Una persona può mancarmi perchè è lontana, ma se soffro a causa di comportamenti e azioni sbagliate che il partner continua a ripetere, allora l’amore c’entra molto poco.
      Siamo vittime di dipendenze affettive che non fanno altro che procurarci dolore e noi continuiamo a chiamarlo amore
      Sempre con Amore

  2. MaryLay

    Bello l’articolo…concordo in tutto.
    Mi ha colpita molto il pensiero sul rancore che crea un legame a volte ancor più forte dell’amore.
    Ci ho riflettuto ed effettivamente devo ammettere hai proprio ragione…provato sulla mia pelle non in un contesto di coppia ma di “coppia scoppiata”.
    Ho lasciato andare (forse non ancora del tutto ma ci sto lavorando!) questo sentimento che provavo per una persona che mi ha delusa profondamente. Ci sono riuscita solo grazie ad un percorso personale di crescita, in atto ancora oggi, che mi ha portato a comprendere che l’amore per me stessa deve essere il mio primo obiettivo per raggiungere la serenità che merito e poterla donare alle persone che mi stanno accanto.
    Alimentare il rancore fa del male a noi stessi ancora prima che alla coppia…logora la mente e l’anima e distrae la nostra mente dall’obiettivo principale: la felicità!
    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.